Medicina

Alcune attività, come quelle dei dentisti e dei chirurghi in generale, richiedono di mantenere a lungo posizioni obbligate, in particolare del tronco, a cui si associa un preciso controllo dei movimenti fini delle mani. La necessità di stabilizzare varie parti del corpo favorisce l’accumulo di tensione muscolare che, spesso, è causa di disturbi cervicali, brachialgie, mal di schiena, affaticamento generale. Non basta concedersi pause di rilassamento per ripristinare il dovuto equilibrio muscolare, e nemmeno l’attività fisica, sebbene auspicabile, può eliminare le cattive abitudini consolidate. La Tecnica Alexander consente di trovare il tanto desiderato comfort posturale anche in posizioni impegnative, favorisce agilità e controllo nel movimento fine delle mani e delle dita e previene i disturbi da stress ripetitivo (Ripetitive Strain Injury).

Uno studio condotto presso il Cincinnati Children’s Hospiotal Medical Center, Ohio, USA, riguardante la postura del chirurgo nella chirurgia mini invasiva, dimostra che la Tecnica Alexander contribuisce ad aumentare la resistenza posturale nel tronco e nelle spalle e a diminuire la fatica chirurgica, con una potenziale riduzione degli errori chirurgici ad essa associati.

Links

The Impact of the Alexander Technique in Improving (the surgeon’s) Posture during Minimally Invasive Surgery

Press Release about the Study